Aperitivi della Conoscenza: il 27 novembre incontro sui supercomputer quantistici

25 Novembre 2019

Quali sono i vantaggi dei nuovi computer dall’enorme potenza di calcolo, e in che modo possono contribuire alla ricerca

Parma 25 novembre 2019 – In Italia sta per entrare in funzione, a Bologna, uno dei più potenti supercomputer del mondo: perché è importante avere a disposizione un “mostro” del genere? Se ne parlerà durante l’incontro della rassegna “Aperitivi della Conoscenza” di mercoledì 27 novembre, alle 17:30 all’Orto Botanico, in via Farini 90. Gli appuntamenti fanno parte del calendario di eventi “Facciamo Conoscenza”, organizzato dall’Università di Parma per celebrare la nomina della città a Capitale Italiana della Cultura 2020.

Roberto De Renzi – docente del Dipartimento di Scienze Matematiche, Fisiche e Informatiche – spiegherà, insieme all’assegnista di ricerca Alessandro Chiesa, quali sono le nuove prospettive e le potenzialità dei computer quantistici, e qual è l’enorme differenza in termini di capacità di calcolo rispetto ai computer “tradizionali”.

Verranno inoltre mostrati i vantaggi nell’ambito della ricerca, e in che modo i nuovi calcolatori possono contribuire – ad esempio – per lo studio di nuovi materiali e lo sviluppo di tecnologie all’avanguardia.

Gli “Aperitivi della Conoscenza” sono uno dei cinque filoni dell’iniziativa “Facciamo Conoscenza” che ha l’obiettivo di fare, diffondere e condividere il sapere attraverso i temi della cultura, democrazia, innovazione e sostenibilità.