È il sesto e più recente filone di Facciamo conoscenza, nato proprio a seguito dello stop determinato dall’emergenza coronavirus: una serie di interviste online a personalità di rilievo degli ambiti più diversi, condotte da docenti dell’Ateneo e veicolate attraverso il canale YouTube Unipr e i profili social dell’Università. Incontri settimanali che vogliono diventare ricorrenti per il pubblico e che rappresentano un nuovo tassello delle attività di Terza missione dell’Ateneo, nell’ottica di un ruolo di rilievo delle Università nel proporre per il futuro anche più immediato nuove strade e nuovi modelli sociali, culturali, politici ed economici, tecnico-scientifici e di sostenibilità. Dopo due edizioni dedicate al Covid-19, alle sue conseguenze e prospettive, ora si punta l’attenzione sull’Agenda 2030 dell’ONU (il piano d’azione sottoscritto nel 2015 da 193 paesi delle Nazioni Unite, tra cui l’Italia) e sui suoi “Goals”, i 17 obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals – SDGs) da raggiungere entro il 2030. L’Agenda 2030 sarà approfondita da diversi punti di vista, nell’ottica comunque della complessità (dimensione economica, ambientale e sociale strettamente correlate e interconnesse, interdipendenti tra loro) che la caratterizza. Ne parlano illustri nomi della cultura italiana.

Programma delle Interviste

29 aprile: intervista a Patrizio Bianchi, Ministro dell’Istruzione – conduce Paolo Andrei, Rettore dell’Università di Parma (Goal 4 Agenda 2030 - Istruzione di qualità)   Vai al video

6 maggio: intervista a Marino Golinelli, imprenditore e filantropo – conduce Paolo Calidoni, docente di Coordinamento di contesti educativi all’Università di Parma (Goal 9 – Imprese, innovazione e infrastrutture)  Vai al video

13 maggio: intervista a Rosa Oliva, giurista, attivista e scrittrice, paladina dei diritti delle donne – conduce Antonio D’Aloia, docente di Diritto costituzionale all’Università di Parma (Goal 5 – Parità di genere)  Vai al video

20 maggio: intervista a Mauro Magatti, sociologo ed economista, editorialista del “Corriere della sera” – conducono Laura Gherardi, docente di Sociologia generale UNIPR, e Franco Mosconi, docente di Economia e politica industriale UNIPR (Goal 8 – Lavoro dignitoso e crescita economica)  Vai al video

27 maggio: intervista a Edoardo Borgomeo, idrologo e autore del volume “Oro blu. Storie di acqua e cambiamento climatico” – conduce Antonio Bodini, docente di Analisi dei dati naturalistici e ambientali all’Università di Parma (Goal 6 – Acqua pulita e servizi igienico-sanitari)  Vai al video

3 giugno: intervista a Carlo Lucarelli, scrittore e Presidente della Fondazione emiliano-romagnola per le vittime dei reati – conduce Chiara Scivoletto, docente di Criminologia e Sociologia della devianza (Goal 16 – Pace, giustizia e istituzioni solide)  Vai al video

10 giugno: intervista a Chiara Saraceno, sociologa e filosofa – conduce Vincenza Pellegrino, docente di Politiche sociali e Sociologia della globalizzazione (Goal 5 – Parità di genere)  Vai al video

Vincenza Pellegrino dialoga con Chiara Saraceno

Chiara Scivoletto dialoga con Carlo Lucarelli

Antonio Bodini dialoga con Edoardo Borgomeo

Laura Gherardi e Franco Mosconi dialogano con Mauro Magatti

Antonio D’Aloia dialoga con Rosa Oliva

Paolo Calidoni dialoga con Marino Golinelli

Paolo Andrei dialoga con Patrizio Bianchi

Alessandro Pagliara dialoga con Matteo Maria Zuppi

Vincenza Pellegrino dialoga con Franco Arminio

Marco Deriu ed Emanuele Leonardi dialogano con Loretta Napoleoni

Renato Bruni e Barbara Gherri dialogano con Maria Paola Chiesi

Alessio Malcevschi dialoga con Luca Mercalli

Susanna Esposito dialoga con Claudio Tesauro

Paolo Andrei dialoga con Elly Schlein

Aba Losi dialoga con Emina Stojkovic

L’intervista si sviluppa attorno al tema centrale della donna e del “gender gap” nell’ambito delle scienze. La docente dell’Università di Parma Aba Losi si confronta con a biologa Emina A. Stojkovic (Northestern Illinois University) su come colmare il divario di genere nella scienza e su quali strategie stanno adottando i paesi europei in merito. Particolare attenzione è riservata al ruolo del tutoraggio, che emerge come un elemento chiave per poter far fronte alla problematica di genere. L’intervista mette a fuoco anche una riflessione sul ruolo della donna nel particolare momento di emergenza sanitaria internazionale che stiamo attraversando a causa del COVID-19.

Paolo Barbaro dialoga con Marco Gualazzini

Il fotografo Marco Gualazzini affronta con Paolo Barbaro del Centro Studi e Archivio della Comunicazione – CSAC dell’Ateneo, docente a contratto di Teorie e tecniche della fotografia, il tema della rappresentazione per immagini della pandemia. A partire dalla sua mostra Resilienti 2020, esposta nei pannelli cittadini di Parma e pensata volutamente come un apparato urbano effimero, racconta il potere e il significato della fotografia che “congela” per restituire agli occhi di tutti momenti di vita e personaggi, strade, piazze e luoghi sensibili, in un’epoca dove esseri umani, spazi cittadini e paesaggi hanno attraversato, insieme, una situazione drammatica e imprevedibile che dev’essere immortalata per diventare parte della memoria collettiva.

Elena Pessini dialoga con Patrick Chamoiseau

Lo scrittore francese martinicano Patrick Chamoiseau parla con la docente dell’Università di Parma Elena Pessini della relazione tra persone come valore da preservare, anche e a maggior ragione in tempo di pandemia. Pessini e Chamoiseau prendono le mosse da una riflessione sulla produzione letteraria dello scrittore, incentrando la loro conversazione su alcune parole chiave: integrazione, identità nazionale, relazione. Nel tempo della pandemia che stiamo vivendo "l’uomo diventa una minaccia per l’uomo", e questo è un tema importante su cui soffermarsi, a partire dall’utilizzo dei termini. Per lo scrittore è ad esempio necessario smettere di usare l’espressione “distanziamento sociale” per parlare invece di “distanza di sicurezza”, o di “distanziamento fisico”, così da poter ricominciare a pensare al ruolo primario della relazione fra le persone. Da sempre cantore e difensore della cultura creola, e innovatore nel linguaggio (che costruisce come un impasto fortemente permeato di “creolismo”), Patrick Chamoiseau è saggista e narratore. Tra le sue opere si ricordano il manifesto “Éloge de la créolité”, scritto con Jean Bernabé e Raphaël Confiant, e il romanzo “Texaco”, affresco di vita martinicana di tre generazioni, con il quale ha vinto il Premio Goncourt nel 1992.

Gianfranco Marchesi dialoga con Edoardo Boncinelli

Furio Brighenti e Daniele del Rio dialogano con Philip Calder e Annemieke Van Ginkel

Philip Calder, docente di Immunologia nutrizionale in Medicina all'Università di Southampton, e Annemieke Van Ginkel, Presidente onoraria dell’European Federation of the Associations of Dietitians (EFAD), dialogano con i docenti dell’Università di Parma Furio Brighenti (Alimentazione e nutrizione umana) e Daniele del Rio (Nutrizione umana), Presidente della Scuola di Studi Superiori in Alimenti e Nutrizione dell’Ateneo. Il focus è su alimentazione e virus, a partire dal fatto che una corretta assunzione di vitamine e altre sostanze può aiutare i pazienti a superare la malattia. Viene inoltre affrontato l’argomento dell’incidenza dell’obesità nella probabilità di contrazione del COVID-19, e si parla della necessità che i governi lavorino per rendere sempre più prioritario il tema della nutrizione nell’ambito della salute pubblica.

Pier Giorgio Petronini e Erminia Ridolo dialogano con Alberto Mantovani

L’immunologo Alberto Mantovani, intervistato dai docenti dell’Università di Parma Pier Giorgio Petronini (Patologia generale) ed Erminia Ridolo (Allergologia e Immunologia clinica) parla del COVID-19. Alberto Mantovani ha guidato il Dipartimento di Immunologia e Biologia Cellulare dell’Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri di Milano dal 1996 al 2005. È professore emerito dell’Humanitas University, Direttore scientifico dell’Istituto Clinico Humanitas di Milano e Presidente di Fondazione Humanitas per la ricerca. Nel colloquio con Pier Giorgio Petronini ed Erminia Ridolo, affronterà gli aspetti immunologici del COVID-19; in particolare la suscettibilità individuale e il decorso dell’infezione, la letteratura scientifica relativa all’infezione da SARS-COV-2, i meccanismi di difesa del corpo umano rispetto al virus.

Susanna Esposito dialoga con Giovanni Rezza

Giovanni Rezza, Direttore generale della Prevenzione sanitaria del Ministero della Salute, dialoga con Susanna Esposito, ordinaria di Pediatria all’Università di Parma. Giovanni Rezza è uno dei massimi esperti di HIV e infezioni emergenti quali Chikungunya, West Nile, influenza, febbre emorragica Congo-Crimea e febbre Q. Nella conversazione con Susanna Esposito compirà una ricognizione sulle malattie infettive in generale, concentrandosi poi sull’andamento europeo della seconda ondata del COVID-19. Nell’incontro si parlerà anche del ruolo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità in questo particolare momento storico di grande difficoltà.

Silvia Bonardi dialoga con Antonia Ricci

Antonia Ricci, Direttrice dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie, dialoga con Silvia Bonardi, docente di Ispezione e controllo degli alimenti di origine animale all’Università di Parma, sul rapporto animale-uomo in relazione al COVID-19. La commistione fra ambiente selvatico e civilizzato ha generato un’alterazione e un mancato rispetto delle regole di bio-sicurezza, permettendo al virus di fare il cosiddetto “salto di specie”. Antonia Ricci ha ricoperto numerosi incarichi in qualità di esperto per la Commissione Europea, l’Organizzazione mondiale per la sanità animale (OIE) e l’Autorità Europea per la Sicurezza alimentare (EFSA).

Susanna Esposito dialoga con Fabio Fazio

Fabio Fazio dialoga con Susanna Esposito, ordinaria di Pediatria all'Università di Parma e Presidente dell'Associazione Mondiale per le Malattie Infettive e i Disordini Immunologici (WAidid). Si parla dei modi con cui il medium televisivo ha affrontato e sta affrontando l’emergenza sanitaria, nel tentativo di informare costantemente i telespettatori attraverso il coinvolgimento del maggior numero possibile di esperti in materia. Tra i temi al centro della conversazione i giovani, la scuola e i modi in cui provare a superare la complicata situazione che coinvolge l’intera società.

Paolo Andrei dialoga con Gaetano Manfredi

Il Ministro Gaetano Manfredi dialoga con il Rettore Paolo Andrei sul futuro incerto degli atenei italiani. Emerge un pensiero chiaro: “Le attività delle Università non si fermano. Dobbiamo essere coesi e risolvere i tanti problemi a cui dobbiamo far fronte!”. La tecnologia oggi è uno straordinario acceleratore; è fondamentale investire sul potenziamento delle infrastrutture, della ricerca, del reclutamento di giovani studiosi e contemporaneamente riprogettare nuove forme di didattica, in presenza e a distanza.

Elisabetta Camussi dialoga con Tiziana Mancini e Chiara Vernizzi

Al centro della conversazione il tema sociale, con le grandi problematiche che soprattutto le donne hanno dovuto affrontare durante il periodo del lockdown. La conciliazione tra lavoro, famiglia propria, famiglia di appartenenza ed emergenza sanitaria ha provocato una situazione complessa e articolata a cui è necessario far fronte con risorse diversificate e dinamiche.

Francesco Sansone dialoga con Vincenzo Balzani

La pandemia di questi mesi viene messa in correlazione da fonti autorevoli con la crisi socio-economico-ambientale che già la precedeva. Possiamo quindi dare ad essa il valore di un ultimo avvertimento a cambiare la nostra idea di sviluppo per dare un futuro al nostro pianeta e tutti noi. Indispensabile per l’umanità è la produzione di energia, ma perché ci sia un domani è necessario abbandonare le fonti fossili e affidarsi a quelle rinnovabili. Di questo e molto altro parla nell’intervista il chimico Vincenzo Balzani, accademico dei lincei, professore emerito dell’Università di Bologna, che dialoga con il docente Unipr Francesco Sansone.

Chiara Vernizzi e Sara Martin dialogano con Pietro Beccari

Il CEO di Dior Pietro Beccari con Chiara Vernizzi e Sara Martin parla della risposta del settore dell’alta moda nel periodo del lockdown. La riprogettazione delle sfilate, il tema della stagionalità delle collezioni, la necessità di costruire un rapporto sempre più stretto con l’artigianato e le piccole imprese locali, rafforzano la direzione - già intrapresa da tempo dalla maison - della sostenibilità e della valorizzazione del territorio e delle sue risorse.

Paolo Andrei e Franco Mosconi dialogano con Romano Prodi

Sì, è vero che l’Europa s’è desta”…! Romano Prodi riflette sulla situazione economica post-COVID in Europa. Le misure intraprese da Bruxelles, le strategie economiche messe in campo da Francia, Germania, Italia, le scelte necessarie e prioritarie. “La connettività è un diritto umano”, sostiene Prodi, e da lì bisogna partire attivando programmi strategici di rilancio economico.

Michele Guerra dialoga con Andrea Occhipinti

Andrea Occhipinti e Michele Guerra affrontano il percorso che sta attraversando il mondo del cinema in Italia dalla produzione alla distribuzione fino alle sale e ai festival. Il lockdown ha costretto la filiera del cinema a reinventarsi: sono nate piattaforme che mantengono un rapporto vivo con lo spettatore e che sono destinate a diventare uno strumento prezioso per esercenti e distributori nel tempo, anche quando torneremo davanti al grande schermo.

Enrico Giovannini dialoga con Paolo Andrei

Enrico Giovannini dialoga con il Rettore Paolo Andrei a partire dal tema dello sviluppo sostenibile quale dovere morale: gli effetti del turbo-capitalismo diventano una problematica cruciale da affrontare nel particolare momento del post-COVID19, quando la necessità principale è quella di pensare a un cambiamento del Paese che vada nella direzione dell’accorciamento delle diseguaglianze sociali e si proponga di diventare più sostenibile nel senso più ampio del termine.